Mi sono cimentato spesso nella realizzazione di marchi e immagine coordinata, perlopiù per clienti istituzionali. Scelgo qui di mettere quello a cui sono più affezionato (per quanto sia piuttosto datato). Da appassionato frequentatore del gruppo giovanile degli amici del Festival di Salisburgo ad un certo punto mi venne chiesto di realizzarne marchio e immagine coordinata. Ogni estate, durante il festival, ragazzi da tutta europa si incontrano per una settimana con lo scopo di  partecipare a workshop e discussioni di giorno e concerti e opere la sera. Poi feste e divertimenti di notte. Presentai il tutto a Gerard Mortier, personaggio che nella mia formazione ebbe grande importanza per la sua incredibile energia e capacità innovativa. Grazie a lui incontrammo personaggi del calibro di Peter Sellar, Bob Wilson, Rolando Villazón, Riccardo Muti e decine di altri ancora. Fu una scuola indimenticabile e straordinaria.